Comunicazione del presidente

Comunicazione del presidente

Cari soci e colleghi,
per tutti noi inizia un nuovo anno carico di aspettative e di buoni propositi con l’auspicio che
il 2018 sia portatore di ulteriore crescita per A.N.P.R.I. e i professionisti che la compongono in
Veneto, Friuli Venezia Giulia, Trentino Alto Adige, Emilia Romagna, Piemonte e Valle d’Aosta.
Desidero ringraziare chi ha creduto in noi, chi, con la propria iscrizione e partecipazione, ha dato la
possibilità di rafforzarci e chi, attraverso i propri consigli e vicinanza, ha permesso di migliorarci.
Un ringraziamento speciale anche a tutti i membri del Comitato Direttivo e Scientifico, riconfermati
nell’anno appena trascorso, che con il loro impegno hanno contribuito in maniera determinante
all’ottenimento dei risultati raggiunti, nonché a trasferire all’interno e all’esterno di A.N.P.R.I. la
sensazione di crescita costante attraverso la condivisione di fini e vedute.
Per noi crescere significa in primo luogo avere radici salde e forti che coincidono con valori di
riferimento quali identità,etica professionale , competenza e condivisione .
È su questi temi che il 2017 ha visto l’impegno di tutti gli associati nella ridefinizione dei documenti
fondanti la nostra Associazione: Statuto, Regolamento e Codice Deontologico.
Tale lavoro si è dimostrato prezioso inoltre per l’istituzione dell’Elenco Nazionale degli Associati A.N.P.R.I.
, in vigore dal primo gennaio 2018, che permette di sottolineare ancora una volta chi è lo
psicomotricista relazionale,quali sono i capisaldi della sua formazione e conseguentemente
i propri ambiti lavorativi. Infatti essere presenti nell’elenco non può essere il fine di chi si associa,
bensì l’associarsi è sinonimo per ognuno della costante tensione al miglioramento a tutela
del proprio lavoro e dei beneficiari dell’azione professionale.
È soprattutto da ciò che scaturisce il senso del nostro operare che prendeavvio dalla relazione
in grado di esprimere riconoscimento, accoglienza e accettazione dell’altro nella sua interezza.
Crescere esprime inoltre la capacità di proiettarsi verso il futuro grazie all’opera di ricerca e di
sperimentazione in grado di condurre verso nuove risposte a esigenze e istanze manifestate in questi
anni dai beneficiari del lavoro dello psicomotricista relazionale. In tal senso A.N.P.R.I. ha scelto di
dare seguito a questo moto di sviluppo, istituendo per la prima volta nel 2017 un fondo per
sostenere quei soci che hanno espresso la volontà di spendersi nell’identificazione di percorsi aventi
come finalità il sostegno dei pre-adolescenti e degli adolescenti.
Crescere porta con se ovviamente anche il confronto con l’alterità e quindi al dialogo con le altre
sigle che rappresentano la psicomotricità in Italia. In questo contesto A.N.P.R.I. negli ultimi anni è
stata promotrice, e lo sarà ancora, di occasioni utili per avviare percorsi di conoscenza reciproca tra
associazioni al fine di comprendere quali possano essere considerati i punti di convergenza tra Enti
che hanno a cuore lo sviluppo della psicomotricità e della figura professionale dello psicomotricista.
Forti della consapevolezza di ciò che si è, di ciò che si esprime attraverso la serietà del
lavoro svolto in quasi vent’anni, il 2018 vede A.N.P.R.I. coinvolgere ognuno di noi nel Convegno
Internazionale di Psicomotricità Relazionale – il corpo immaginario, simbolico e reale
, realizzato in collaborazione con l’Istituto Italiano di Psicologia della Relazione, e che intende essere occasione
per dare ulteriore spessore alla figura dello psicomotricista relazionale e al suo operare, fornire
opportunità di confronto teorico e pratico tra professionisti e personalità di spicco all’interno del
panorama psicologico e pedagogico nazionale e internazionale, promuovere la conoscenza della
pratica psicomotoria in chiave relazionale anche in contesti inediti.
Con l’istituzione dell’Elenco Nazionale degli Associati, nel 2018 A.N.P.R.I. si accinge ad
istituire inoltre gli esami per l’accesso all’elenco stesso e quindi all’accogliere nuovi Soci Ordinari,
come previsto dal nuovo statuto e regolamento. Perciò al fine di dare nuovo vigore al significato
dell’essere soci, protagonisti e professionisti, A.N.P.R.I. organizzerà seminari e incontri utili per
l’aggiornamento continuo in chiave metodologica anche in occasione dell’uscita del testo
Psicomotricità Relazionale – le mappe emotive comportamentali dall’infanzia all’adolescenza.
Concludo rinnovando a tutti voi i miei più sinceri auguri di buon anno e di buon lavoro citando il
noto filosofo francese Jean-Jacques Rousseau: “La vera felicità non si descrive, si sente. Che il tuo
anno possa portarti vera gioia e grandi sorrisi”.
Un abbraccio,
Mauro Vecchiato

 

2018-11-22T15:24:06+00:00